Flower Design

Il servizio di flower design

L’immagine di un matrimonio è sempre accompagnata a quelli dei fiori che addobbano la chiesa, la sala della festa e a quelli che decorano il bouquet della sposa. Una tipologia di fiori in particolare, i fiori d’arancio, identificano a tal punto il matrimonio che il loro nome è diventato un vero e proprio sinonimo della parola nozze. Questi fiori erano utilizzati nell’antica cultura araba per ornare la sposa come simbolo di purezza e augurio di fertilità.

I fiori con i loro colori delicati o con toni più accesi e soprattutto il loro profumo inconfondibile restano impressi nella mente degli sposi in modo indelebile per questo è importante sceglierli in modo accurato.

L’addobbo floreale della chiesa deve essere in armonia con l’architettura, con l’ampiezza della navate, i colori dei marmi e delle vetrate; in una piccola chiesa bisognerà scegliere dei fiori dai toni chiari per donare maggiore luminosità, se invece il matrimonio è celebrato in una grande cattedrale saranno da preferire composizioni importanti in modo che l’ambiente non risulti spoglio o vuoto. E’ fondamentale quindi scegliere un florist in grado di consigliare al meglio i futuri sposi per valorizzare al meglio il luogo in cui si è scelto di giurarsi amore eterno.

Per il ricevimento i fiori sono utilizzati per i centrotavola e per il tavolo degli sposi, oltre che per l’ingresso della sala e, allo stesso modo, è consigliabile scegliere un addobbo che sia in sintonia con l’ambiente e il tono della festa e che richiami le composizioni della chiesa.

Il florist si occupa anche del più importante e prezioso accessorio della sposa: il bouquet. La sua composizione deve essere ancora più accurata, infatti il bouquet deve essere in armonia non solo con gli ambienti ma anche con il modello e i colori dell’abito della sposa e quindi con la sua personalità.